Esplora contenuti correlati

Premesse

Il Dipartimento Politiche Antidroga ha tradotto e adattato alla realtà italiana questa guida realizzata dalla World Health Organization in merito alle strategie di auto-aiuto per l'interruzione dell'uso di sostanze, al fine di promuoverne una più ampia diffusione e favorire l'aggiornamento continuo e lo stimolo culturale dei professionisti che operano nel settore.
La versione italiana del documento viene messa a disposizione degli operatori dei Dipartimenti delle Dipendenze, dei medici di Medicina Generale e degli operatori delle Associazioni di volontariato in quanto rappresenta un ulteriore strumento, benché non esaustivo, da mettere a disposizione delle persone consumatrici di sostanze e ai loro genitori da poter usare nella lotta contro la tossicodipendenza.
Siamo consapevoli che uno stato di dipendenza costituisce una vera e propria malattia, anche se prevedibile, curabile e guaribile, e che ha sempre bisogno di un aiuto-specialistico sia in ambito medico, che psicologico ed educativo. Come tale non può certo essere risolta in poche settimane, ma si ritiene che l'auto ed il mutuo-aiuto possano essere importanti momenti per una presa di consapevolezza da parte del tossicodipendente, utili quindi per iniziare un percorso di cura che dovrebbe sempre essere orientato alla completa guarigione ed alla totale riabilitazione e reinserimento della persona.
I Dipartimenti delle Dipendenze possono incentivare anche questa forma di intervento basata sull'auto ed il mutuo-aiuto fornendo supporto e indicazioni che sicuramente potranno costituire l'inizio di una base motivazionale al cambiamento più forte e consapevole da realizzarsi in seguito con percorsi specialistici più strutturati ed efficaci.

 

Torna all'inizio del contenuto