Gruppo Pompidou

     
Il Gruppo Pompidou di Cooperazione per la lotta all'abuso e al traffico illecito di droga è un organismo intergovernativo istituito nel 1971 su iniziativa del Presidente della Repubblica Francese Georges Pompidou. Nel 1980 è stato inserito nel quadro istituzionale del Consiglio d'Europa. Al momento comprende 39 Stati membri, il Messico in qualità di osservatore e vi partecipa altresì la Commissione Europea.

Le principali attività del Gruppo Pompidou sono:

Conferenza Ministeriale

È l'autorità politica del Gruppo Pompidou. Si svolge generalmente ogni quattro anni e riunisce i Ministri e autorità responsabili delle politiche in materia di droga nei rispettivi Paesi. Possono parteciparvi anche i Ministri degli Stati non membri, previa decisione specifica del Gruppo.

La Conferenza ha lo scopo il definire le linee strategiche dell'attività del Gruppo e di formularne le priorità. I Ministri esaminano il rapporto dei Corrispondenti Permanenti sui lavori realizzati durante i quattro anni e approvano il programma di lavoro per il periodo successivo.  

Attività permanenti

  • Possibilità di sostenere lo sviluppo, l'attuazione e la revisione delle politiche nazionali sulla droga
  • Gruppo Aeroporti
  • Rete internazionale sul controllo dei precursori
  • Programma MedNET
  • Politica sulla droga di cooperazione nell'Europa sudorientale (SEE)
  • Formazione esecutiva per Responsabili della politica sulla droga
  • EXASS Net
  • Premio europeo per la prevenzione alla droga

Il Dipartimento ha realizzato con il Gruppo attività di formazione, scambio di know-how, eventi congiunti e collaborazioni in diversi ambiti.

Sulla base dei risultati raggiunti nelle attività realizzate, soprattutto nei Paesi arabi del bacino del Mediterraneo, all’Italia, durante il semestre di Presidenza del Consiglio dell’Unione Europea, è stata conferita la Vicepresidenza del Gruppo Pompidou del Consiglio d’Europa in occasione della Conferenza Ministeriale del Gruppo.

Il Dipartimento ha quindi promosso e portato avanti svariate attività correlate alla dimensione di genere delle politiche sulle droghe; svolge attivamente un ruolo di cooperazione alle attività internazionali del Gruppo Pompidou attraverso la partecipazione obbligatoria alle riunioni del Gruppo, tra cui la riunione dei Corrispondenti Permanenti e le riunioni di Alto Livello e collabora e invia esperti a tutti gli incontri di gruppi ad hoc del Gruppo al fine partecipare attivamente ai lavori e di produrre documenti utili alla lotta all'abuso e al traffico illecito di droga.

Torna all'inizio del contenuto